BIOEDILIZIA:


Da diverso tempo la Repko si è fatta portavoce di un concetto moderno di Bioedilizia che si riassume nel buon senso di una volta, ai tempi in cui le case venivano costruite dalle persone che dovevano abitarle, costruzioni già pensate con poca dispersione termica, edificate con materiali presenti nel territorio circostante. Tempi ormai lontani e l’edilizia moderna (dal dopoguerra a oggi), per motivi di interesse economico, ci ha abituati ad abitare in edifici poco  coibentati, trasformando quindi una mediocre qualità abitativa nella normalità.

Nei tempi che stiamo vivendo, è necessario che un’impresa che vuole definirsi all’avanguardia sappia dare le giuste risposte ad una clientela sempre più attenta alla salute delle persone, all’ambiente, al risparmio energetico.

Il cliente sensibile a questi argomenti troverà nella Repko il giusto interlocutore per ristrutturare il proprio immobile piccolo o grande che sia, villa o appartamento, secondo veri criteri bio edili

La BioEdilizia impiega materiali che spesso derivano da materie prime tradizionali normalmente presenti natura e che sono progressivamente scomparsi dal mercato per via dell’avvento della produzione industriale. Oggi questi prodotti vengono ripresentati con migliori standard di qualità e performance. In altri casi si tratta di materiali altamente innovativi frutto dell’impegno nella ricerca e sviluppo del settore edile. Questi materiali possono essere impiegati anche nell’edilizia convenzionale valutando un innalzamento migliorativo dal punto di vista ecologico della costruzione.

ISOLAMENTI:


Ricorda : Il vero  valore aggiunto di una abitazione sta nel suo isolamento termico.

Puoi anche sostituire la tua caldaia con  il migliore impianto di riscaldamento possibile ma se installato in un’abitazione male o poco coibentata il risparmio di combustibile o elettricità sarà vanificato dalle dispersioni termiche dell’involucro edilizio

Tutti i lavori di isolamento possono essere deducibili dalle imposte al 50% per le ristrutturazioni edilizie o al 65% per il risparmio energetico. Scarica la guida alle agevolazioni fiscali

Ecco è una breve lista dei materiali più usati in bioedilizia per gli isolamenti termici

Fibra di legno
La fibra di legno, ottenuta dall’aggregato di scarti di falegnameria e segatura, ha un ottimo potere termico. Non viene attaccata dai funghi e per questo motivo viene impiegata nella bioedilizia come isolante per le pareti esterne.

Fibra di cocco
La fibra di cocco, ricavata dalla noce di questo frutto, viene impiegata in bioedilizia per realizzare pannelli, per interno porte e interno pareti. Questo materiale è resistente all’attacco di muffe e insetti e risulta essere anche un buon isolante contro i campi elettromagnetici.

Sughero
Il sughero è un materiale molto usato nella bioedilizia, per gli isolamenti termo acustici ,in quanto è inattaccabile dalle muffe ed è molto resistente. Si ottiene dalla quercia del sughero, coltivata in Italia nelle regioni Sicilia, Sardegna e Toscana.  L’albero non risente dell’asportazione della corteccia che, una volta tolta, è in grado di riprodurne sempre un’altra.

GALLERIA IMMAGINI NS. LAVORI

Repko S.r.l.  -  Tecnologie per l’edilizia
Via Brusuglio 78  -  Milano  -  P.IVA: 03451580967

Telefono: 02 39660301  -  Fax: 02 66207742
E-mail: info@repko.it  -  E-mail PEC: posta@pec.repko.it

Bioedilizia Milano, Isolamenti Termici, Risparmio Energetico ultima modifica: 2015-12-04T17:29:06+00:00 da MM